Evento

Jazzi’n Pop Duet – Frattamaggiore
  • Recensione
  • Facebook
  • Youtube
  • MySpace

Jazzi’n Pop Duet – Frattamaggiore

È un duo caratterizzato da sonorità essenziali e pulite, dall’anima jazz, a tratti soul e new age, che propone un repertorio raffinato, passando dal pop internazionale di Sade a quello italiano di Mina, dallo swing di Gershwin alla canzone d’autore di Sergio Endrigo e Modugno.. per arrivare alla classica napoletana! L’arrangiamento dei brani è affidato al background del chitarrista Piero Del Prete che, alla chitarra acustica, rielabora “in tempo reale” le strutture armonico-ritmiche dei brani, divenendo un tutt’uno con la bellissima voce della pop jazz singer Annarita Nardone

Cenni biografici:
Annarita Nardone è diplomata al CONSERVTORIO DI MUSICA L. PEROSI  di Campobasso, Insegnante di canto, inizia la sua carriera con la musica classica ( partecipando a diversi concerti e opere liriche ) passando successivamente al canto moderno. Attualmente è impegnata in varie formazioni nel canto jazz che rappresenta la massima  espressione della sua vocalità.
Piero Del Prete è un chitarrista e compositore di smooth jazz che inizia all’età di 10 anni l’approccio alla chitarra come autodidatta, appassionandosi allo strumento ascoltando David Gilmour e Carlos Santana. Dopo aver militato in molte formazioni pop e rock verso i 20 anni comincia un intenso studio del jazz grazie all’ascolto di Wes Montgomery e George Benson. Cominciano le esperienze in Trio , quartetto che lo portano a suonare nei club e locali delle città partenopee. Nel 1992 il primo CD per la Ricordi dedicato ai grandi successi della musica italiana riarrangiati alla chitarra. Seguono i CD per Flying Records e Sony Music, adottati da network importanti come Radio Italia, Radio Montecarlo e Kiss Kiss Italia. L’esperienza discografica di interprete alla chitarra di covers strumentali traccia un po lo stile di Del Prete che ad oggi vanta altre produzioni discografiche con brani di sua composizione, disponibili su tutti i Digital Stores mondiali come iTunes, Amazon, Spotify. (Per la Biografia completa si rimanda a JazzItalia.it)